Home Page
Guarda la mappa del sito Leggi: PEC - Posta Elettronica Certificata Ufficio Relazioni con il Pubblico

  Cerca nel sito

 

  

  Versione italiana  English version  Deutsche Version  Version Française  Versión Española

 
 
  Istituzione
Organi politici della Provincia Organi politici
Amministrazione della Provincia Amministrazione e Organizzazione
Il bilancio Bilancio
Il Bilancio Sociale Bilancio Sociale
Piani e Programmi Piani e Programmi
Albo Virtuale (Delibere e Determine) Albo Virtuale (Delibere e Determine)
Le linee programmatiche di mandato 2009/2014 del Presidente Massimo Trespidi, che saranno sottoposte al Consiglio Provinciale, nella seduta di lunedì 19 ottobre 2009.
Trasparenza
  Sezioni
Agricoltura
Ambiente
Artigianato
Commercio
Consigliera di parità
Cultura
Formazione prof.le
Infanzia e adolescenza
Lavori pubblici
Lavoro
Pari opportunità
Politiche abitative
Politiche giovanili
Politiche Scolastiche
Politiche sociali
Polizia provinciale
Progetti europei
Protezione Civile
Sanità
Territorio
Trasporti
Tributi
Turismo
Tutela Faunistica
  In Evidenza
  Comuni
 Scegli il tuo percorso
 
 Proprietà coltivatrice Proprietà coltivatrice
A chi rivolgersi: Servizio Agricoltura
Via Colombo, 35
29122 Piacenza
Dario Sdraiati tel. 0523/795634
Letizia Pavesi tel. 0523/795632
Per la zona di Fiorenzuola:
Enzo Dodi tel. 347/5846315
Per le zone di montagna:
Celeste Boselli tel. 0523/960137
Competenze: Si tratta di un regime di agevolazioni fiscali, istituito fin dal 1948, originariamente a favore della famiglia contadina, per favorire la formazione o l’arrotondamento della proprietà fondiaria (Piccola Proprietà Contadina). Con varie modifiche e proroghe, tale regime di favore è tuttora confermato e consiste in un sistema di agevolazioni fiscali (riduzione delle tasse di registro e dei gravami abbinati all’atto dell’acquisto di terreni agricoli) originariamente destinati a soggetti “abituali e manuali lavoratori della terra”.
Attualmente le agevolazioni spettano alla figura del coltivatore diretto, ovvero a colui che direttamente ed abitualmente si dedica alla coltivazione dei fondi e all’allevamento del bestiame, semprechè la complessiva forza lavorativa del nucleo familiare non sia inferiore ad una quota pari ad 1/3, di quella occorrente per le normali necessità di coltivazione del fondo e per l’allevamento ed il governo del bestiame.
L’azienda agricola che si va a costituire con l’atto d’acquisto per il quale si chiede l’agevolazione (in formazione o arrotondamento di proprietà) deve inoltre risultare idonea e rispondente alle finalità previste. In pratica deve trattarsi di un’azienda che costituisca un minimo vitale sotto il profilo tecnico economico (concetto mutuato dalla Minima Unità Colturale dell’art. 846 C.C.) e non deve superare le dimensioni previste per la figura del Coltivatore Diretto. La sua estensione deve pertanto essere sempre tale da consentire al titolare e alla sua famiglia, con l’ausilio della meccanizzazione, di contribuire per almeno 1/3 alla necessità di forza lavoro occorrente.
Questa agevolazione consente di pagare circa l’1% di tasse di registro (compresi oneri di trascrizione e catastali) contro la tassazione piena del 18% del valore dichiarato.
La recente Legge 28/12/2001 n. 448 ha prorogato tali agevolazioni fino al 31/12/2003. I beni acquistati con queste agevolazioni sono soggetti a vincoli per 5 anni.

Per accedere a tali agevolazioni, occorre rivolgersi al Servizio Agricoltura e presentare domanda su apposito modulo appena in possesso dell’atto di compravendita.
Ordinariamente, per consentire la tassazione ridotta entro il breve tempo della registrazione dell’atto di compravendita (20 gg.), il Servizio rilascia una certificazione provvisoria in attesa di quella definitiva, per la quale occorre una semplice istruttoria. La legge concede poi tre anni di tempo per esibire la certificazione definitiva alla Agenzia delle Entrate (ex Ufficio Registro).
Cosa fare: Per accedere a tali agevolazioni, occorre rivolgersi al Servizio Agricoltura e presentare domanda su apposito modulo appena in possesso dell’atto di compravendita.
Ordinariamente, per consentire la tassazione ridotta entro il breve tempo della registrazione dell’atto di compravendita (20 gg.), il Servizio rilascia una certificazione provvisoria in attesa di quella definitiva, per la quale occorre una semplice istruttoria. La legge concede poi tre anni di tempo per esibire la certificazione definitiva alla Agenzia delle Entrate (ex Ufficio Registro).
 Modulistica Modulistica
triangolo
mod_prop_colt_marzo03+info.doc.rtf Proprietà coltivatrice agevolazioni fiscali Agricoltura - proprietà coltivatrice agevolazioni fiscali
 Normative Normative
triangolo
D lgs 114 1948.doc D. Lgs. 24/02/1948, n. 114 Provvidenza a favore della piccola proprietà contadina
L 604 1954.doc Legge 06/08/1954 n. 604 Modifiche alle norme sulle agevolazioni tributarie per la piccola proprietà contadina
L 590 1965.doc Legge 26/05/1965 n. 590 Disposizioni per lo sviluppo della proprietà coltivatrice
L 817 1971.doc Legge 14/08/1971 n. 817 Rifinanziamento delle provvidenze per lo sviluppo della proprietà coltivatrice

Torna Torna


 Provincia di Piacenza - Via Garibaldi, 50 - 29121 Piacenza - Italy - tel. 0523.7951 fax. 0523.326376                                      
 Info:urpel@provincia.pc.it - Web Site a cura di SINTRA SpA                                   HTML 4.01 | CSS 2.0 | WCAG 1 A | Bobby A